Uso poco e pochi servizi 11


Ho scelto di pagare *- 2 Euro* principalmente perche’ uso molto poco l’hosting (quattro righe HTML per pubblicare qualche news ogni tanto!). Al tempo stesso, per il costo del servizio ritengo che mancano:

1. supporto Python;
2. impossible creare dei _veri_ domni di 3 livello;
3. *www.domino.ext* obbligatorio.

Rinnovo dell’hosting www.rovezzi.it a – 2 Euro.


11 commenti su “Uso poco e pochi servizi

  • camu

    Supporto Python? Ma mi dici chi te lo offre in rete, per un prezzo simile? Minimo devi pagare dieci o quindici volte tanto, per una cosa del genere. Ma ancora nel 2008 c’è gente che pensa che Python sia un linguaggio per il web ai livelli di PHP? Ma va, va…

  • Mauro

    Caro Camu,

    Quello che dici è falso. Innanzitutto in rete di gente che offre Python a prezzi modesti ce ne sta e come. Ti faccio un esempio veloce: apinc.org; che è gestito associativamente e la quota annuale è di soli 14 euro, quindi la cosa è possibile, anche a costi limitati. Inoltre la mia osservazione nasce dal fatto che Tophost supporta Perl e non Python, due linguaggi di script che a mio modesto avviso pesano uguali sul carico del server. Infine non commento l’ultima che Python non sia all’altezza di PHP per il web… si, è decisamente meglio!

  • Mauro

    Azz! Effettivamente ho provato e funziona… eh, mi sembrava strano che su un sistema Debian GNU/Linux non avevate messo Python… beh, allora vi devo almeno 1 euro…
    Anyway, buon lavoro!

  • camu

    Caro Marco,

    prima di tutto tira fuori il tuo euro, non ti scordare. Basta fare un pagamento con paypal, è semplice. Riguardo al PHP meglio di Python, dimmi solo quanti CMS sono fatti in PHP e quanti in Python. Non aggiungo altro, io parlo con i fatti, non con le ideologie. Se vuoi snocciolarmi tutta la teoria dei linguaggi funzionali e ad oggetti, fai pure. Ma i fatti parlano chiaro 🙂

  • camu

    Ah, dimenticavo… se ti piace così tanto APINC (che è noto per la sua scarsa affidabilità dei server, non nascondiamo i fatti anche qui) perché non vai da loro, invece di stare qui su tophost? Forse perché tophost ti offre MOLTE più garanzie di apinc? Bah…

  • Mauro

    Caro camu,
    lasciamo stare sta storia del confronto tra PHP e Python perché ognuno hai suoi gusti e se te sei molto più contento di PHP, bene.
    Per quanto riguarda APINC, ho diversi account con loro e sono contento del servizio perché so che dietro i problemi ci stanno persone che lavorano gratuitamente per difendere dei principi che vanno oltre la logica del capitalismo.
    Tophost invece è un’azienda che sta sul mercato ed offre i suoi servizi per guadagnare soldi, non certo per fare del bene a noi utenti. Se il mio sito sta su TopHost è perché mi conviene, ovvio!

  • Mauro

    Non ho capito bene se te sei un dipendente di TopHost travestito da utente o se prendi una percentuale per ogni post su questo blog…
    Comunque il mio euro sarà messo in conto al prossimo rinnovo perché secondo me lo spirito dell’iniziativa era di fare un bilancio della soddisfazione degli utenti, quindi io ho indicato i 3 punti principali per i quali reputo il servizio migliorabile restando “primo prezzo”, perché low-cost non è sinonimo di merda.
    Inoltre, se vogliamo dirla tutta, proprio prima di rinnovare ho aperto un ticket chiedendo gentilmente se Python era supportato e il tecnico di turno mi ha risposto un “no” secco senza aggiungere altro, mentre poteva tranquillamente dirmi dell’ufficiosità della cosa che avrebbe forse inciso sul mio giudizio al momento del rinnovo.
    Insomma, sto cacchio di euro che ho promesso nel precedente post lo pago come e quando mi pare senza dover rendere conto a te o gli altri utenti.

  • camu

    Mi piacciono gli Italiani incazzati, anzi, mi piace far incazzare gli Italiani. Specialmente quelli tirchi 🙂

I commenti sono chiusi.