Cosi mi va 10


Ho scelto di pagare *+ 1 Euro* perche’
pagare 12 euro per questo servizio e’ doveroso

Rinnovo dell’hosting www.forzajuvefansclub.com a + 1 Euro.


10 commenti su “Cosi mi va

  • stefano

    TOPHOST.it non è chiara e non mantiene quello che promette – NESSUN BUONO GOOGLE ADWORDS

    sono cliente di tophost e non ricevo il buono GOOGLE ADWORDS come indicato nelle loro pagine: http://www.tophost.it/ad/google-regala-adwords.php

    al punto 1 indicano:

    Se sei un nuovo utente, registra o trasferisci un dominio con Tophost.it, mentre per tutti coloro che sono gia’ clienti Tophost, basta effettuare il rinnovo di un prodotto.

    mentre in fondo:

    I codici sconto forniti non sono cumulabili sulla stessa anagrafica cliente Tophost. Se l’acquirente, in fase di rinnovo di un prodotto, risulta aver già ricevuto in precedenza un codice promozionale, non ne riceverà un secondo.

    INDOVINATE quale delle 2 note vince sull’altra?

    Non è la prima volta che ho problemi con loro e con le loro comunicazioni spesso contraddittorie e non rinnoverò più i miei domini con loro.

  • Tophost L'autore dell'articolo

    Stefano, ti sei accorto di essere fuori luogo? O forse volevi solo, in stile vandalo di periferia imbrattare un muro a prescindere?

    Comunque, che rinnovi o che compri un prodotto, alla prima operazione ricevi un codice bonus per Google ADWords. Questo codice non è cumulabile nella stessa anagrafica e quindi se ne riceve non più di uno.

    Non riusciamo a capire cosa ci sia di non chiaro o di contrastante nella promozione. Non c’e’ nulla che deve vincere su qualcosa altro, piuttosto i termini e le condizioni riportati in calce completano il claim promozionale.

    Fosse per noi, riempiremo di codici ogni nostro cliente, comunque la promozione è regolata dai termini di distribuzione di Google, come è giusto che sia visto che i codici vengono distribuiti da loro.

    Buona giornata.

  • camu

    Io il codice l’ho ricevuto 🙂 Ed ha funzionato alla grande… quindi Stefano, prima di sparare min*hiate (scusate, ma quanno ce vo, ce vo) vedi di accendere il cervello.

  • stefano

    … “imbrattare in stile vandalo di periferia” …
    … “sparare minkiate” …

    bei reply, complimenti a voi.

    d’altronde alla pubblicità ingannevole o si sta zitti o si risponde con insulti…

    oppure ancora, se si è in buona fede e si è dei professionisti, si migliora la propria comunicazione evitando ogni tipo di misunderstanding.

    perchè non pensate a riscrivere il vostro claim pubblicitario in modo da evitare messaggi di duplice interpretazione?

    non credete possa essere un modo più professionale di rispondere ai clienti?

    ps: faccio presente che secondo il Garante delle Comunicazioni e della Plubblicità è il CLAIM che deve essere costruito nel rispetto delle offerte promozionali e NON le note a chiarire la promessa di un claim.

  • camu

    Allora anche tu non stai rispettando le indicazioni del garante perché il tuo CLAIM è “TOPHOST.it non è chiara e non mantiene quello che promette – NESSUN BUONO GOOGLE ADWORDS” che è fuorviante ed ingannevole, visto che il buono viene regolarmente emesso. Predichi bene e razzoli male, mi pare. Comunque, io non faccio parte di Tophost, parlo per conto mio, tanto che mi firmo con nick e sito personale 🙂 Ad ogni modo, il tuo intervento iniziale a gamba tesa, senza cercare un minimo di dialogo, non può che meritare risposte come quelle che ti sono state date, non trovi? Prova ad irrompere in una banca e, da zero, urlare “questa banca non dà quello che promette. NON C’E’ NESSUN BENEFICIO A TENERE UN CONTO CORRENTE APERTO PRESSO DI LORO” e vedi se gli impiegati ti si rivolgono in maniera gentile e cordiale oppure chiamano subito la Neuro 🙂 Non c’è voglia di attaccarti, credo, ma ammetti che con il tuo tono te la sei cercata… Consiglierei, oltre alle indicazioni del Garante della Comunicazione, di seguire un bel corso di Tecniche della Comunicazione, io l’ho fatto e credo mi sia servito (anche se a volte non lo “uso” a seconda del contesto)

  • Tophost L'autore dell'articolo

    Stefano, il claim riassume la campagna e va completato dalle solite norme a completamento dell’offerta che vanno lette integralmente.

    O lei ci insegna che dobbiamo trasferire le norme al posto del claim?

    L’importante è che le norme siano presenti e chiaramente visibili nella pagina che descrive l’offerta e che tali norme non inducano il Cliente in errore.

    Il Claim è un riassunto, non è la norma.

    Non concordiamo con il suo “consiglio” che consideriamo fazioso, cavilloso e capzioso.

  • Italia

    Capzioso. Che paroloni, ammetto di essere andato a cercarlo nel vocabolario! Cmq devo dire che anche io ci speravo nel secondo ticket, non avendo letta completamente l’informativa, peccato!

  • camu

    Italia, se hai la licenza di quinta elementare non è mica colpa di Tophost 🙂 Magari la prossima volta invece che andare ai giardini pubblici a divertirti “saltando” la scuola (da me si diceva fare “fuga”) sarebbe meglio seguire le noiose lezioni del professore d’Italiano, non trovi? Si fa per scherzare, eh…

I commenti sono chiusi.